Month: November 2011

Audiweb – Ad Ottobre 2011: 27,3 milioni gli Italiani online

Audiweb – Ad Ottobre 2011: 27,3 milioni gli Italiani online

Utenti attivi nel mese di Ottobre 2011: 27.274.000

Utenti attivi nel giorno medio: 13.124.000

Tempo speso nel giorno medio per persona (ora:minuti): 1:21

Pagine viste nel giorno medio per persona: 160

Fasce Orarie più importanti:
———————————————————
1) dalle 18:00 alle 21:00: 6.851.000 utenti* connessi ad internet
2) dalle 15:00 alle 18:00: 6.839.000 utenti* connessi ad internet
3) dalle 12:00 alle 15:00: 6.602.000 utenti* connessi ad internet
4) dalle 09:00 alle 12:00: 5.657.000 utenti* connessi ad internet
5) dalle 21:00 alle 00:00: 5.271.000 utenti* connessi ad internet

* Utenti attivi nel giorno medio
———————————————————

Classifica Siti più visitati in Italia – Ottobre 2011
.
.
.
Sito – Utenti Unici Mensili
.
.
.
it.Msn.com – 4.036.540
WindowsLive
it.Bing.com

Virgilio.it – 3.148.416

Libero.it – 3.135.391

Yahoo.it – 2.402.232

Repubblica.it – 1.482.349

Corriere.it – 1.255.662

Leonardo.it – 877.672

ilMeteo.it – 753.445

Tiscali.it – 712.725

Gazzetta.it – 615.044

Subito.it – 508.244

Ansa.it – 393.026

IlSole24Ore.com – 380.870

LaStampa.it – 366.246

Quotidiano.net – 351.600

Rai.it – 337.869

PianetaDonna.it – 292.643

IlFattoQuotidiano.it – 251.032

Videogiochi, mercato globale vale: 65 miliardi di Euro

Videogiochi, mercato globale vale: 65 miliardi di Euro

Qual è il valore del mercato dei videogiochi a livello mondiale?
Tra i 57 e 65 miliardi di Euro

Previsioni future?
Il mercato dei videogiochi è destinato a crescere del +6,4%, fino al 2015.

La Cina guida la classifica ed, anche in questo mercato, ha un ruolo predominante,
ed è il settore più in crescita.
L’Italia, è al 4° / 5° posto in Europa per i consumi: 1.035 miliardi di Euro.

Alcuni dati sulle vendite videogiochi nei Blockbuster internazionali:
Angry Birds: 500 milioni di download
Call of Duty: 6,5 milioni di copie

LinkedIn: 135 milioni di iscritti nel mondo: apre la sede in Italia

LinkedIn: 135 milioni di iscritti nel mondo: apre la sede in Italia

Dopo Parigi, Stoccolma, Londra, Dublino, Amsterdam e Monaco,
LinkedIn apre la propria sede, da oggi, anche in Italia,

Dove?
Ma a Milano, ovviamente.

Ariel Eckstein (amministratore delegato per: Europa, Africa e Medio Oriente del social network dedicato al lavoro) afferma che il 52% professionisti sarebbe pronto alla mobilita’ in U.E. e U.S.A.: ovvero, pronto a ricollocarsi in Europa e negli Stati Uniti per continuare a seguire la propria carriera.

Facebook, vale 100 miliardi di dollari. Quotazione in Borsa tra Aprile e Giugno 2012

Facebook, vale 100 miliardi di dollari. Quotazione in Borsa tra Aprile e Giugno 2012

Il Wall Street Journal annuncia che Facebook prepara lo sbarco in Borsa, mediante una prevista maxi I.P.O. da 10 miliardi di dollari che potrebbe presentare tra Aprile e Giugno 2012.

I documenti alla Sec per avviare le procedure di quotazione, saranno pronti entro la fine del 2011.

Facebook, il suo valore previsto è di: 100 miliardi di dollari, ma molto dipendera’ dal mercato e dall’economia europea, in quanto per ora, nessuna decisione definitiva e’ stata ancora presa sul valore finale della societa’.

Facebook, ad oggi ha: 800 milioni di utenti registrati.
Il valore di questi utenti è stimato in un fatturato annuo di 4 miliardi di dollari.

Inoltre, Facebook dovrà rendere pubbliche le proprie informazioni finanziarie entro Aprile 2011.

Ma perchè?
Perchè supererà la soglia dei 500 azionisti e la S.E.C. impone a tutte le società con oltre 500 azionisti di comunicare, obbligatoriamente, e pubblicamente le proprie informazioni finanziarie.

Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook, detiene una quota del social network valutata intorno ai 24 miliardi di dollari.

21 milioni di iscritti in Italia su Facebook

21 milioni di iscritti in Italia su Facebook

Da dove si connettono gli utenti?
13 milioni lo usano ogni giorno, e di questi:
7,5 milioni di utenti si collegano a Facebook da Mobile (Smartphone, ed altri dispositivi)
(dati estrapolati dall’Osservatorio Facebook (Facebook/Ads))
mentre il totale utenti, che usano la rete da dispositivo mobile, secondo Audiweb, è 9 milioni di persone.

Sempre secondo i dati Audiweb, il totale degli utenti che utilizzano Internet in Italia è di 27 milioni di persone in 1 mese.
Mentre, nel giorno medio sono 13,9 milioni gli italiani che usano Internet e di questi: 13 milioni usano Facebook tutti i giorni.

Se l’uso di Internet, in Italia, si è ridotto a “chat”, “chiacchiere”, e “gossip”, tutto il giorno…
… quando può valere un utente del genere?

Purtroppo, questo è il ritratto dell’ “utente medio italiano” che usa la rete…
… e se si è passati dal vendere da 70 Euro a CPM, nel 1998-2000, agli attuali 0,15 Euro a CPM, da qualche anno a questa parte, un perchè ci sarà…
e la risposta è: l’utente online, vale veramente poco (purtroppo).

U.S.A.: Vendite OnLine a +24,3%, nel Black Friday

U.S.A.: Vendite OnLine a +24,3%, nel Black Friday

Per chi non lo sapesse: cos’è il Black Friday (Venerdì Nero) ?

Il Black Friday è un giorno particolarmente importante per il commercio negli Stati Uniti.
Si tratta di un valido indicatore sia per la predisposizione agli acquisti, sia per la capacità di spesa dei consumatori americani, ed è attentamente osservato ed atteso da tutti gli analisti sia finanziari che di borsa: americani ed internazionali.

Negli Stati Uniti è il primo Venerdì successivo al Thanksgiving Day (Giorno del Ringraziamento):
in U.S.A., è il giorno d’inizio per la stagione dello “shopping natalizio”.
In occasione di esso, tutte le più grandi catene commerciali, e marche importanti, effettuano notevoli sconti e promozioni per invogliare i propri clienti all’acquisto, al fine di incrementare le vendite.

Moltissime sono state le vendite online durante il Black Friday (Venerdì, 25 Novembre 2011).
Le vendite sul web sono aumentate del 24,3%, secondo i dati diffusi dal Wall Street Journal.

Si segnala un +39,3% delle vendite online nel Giorno del Ringraziamento.
Ora dli osservatori U.S.A., si concentrano sul Cyber Monday, che è il giorno più atteso per gli sconti online.

Ed in Italia com’è andata?
Code, spintoni e ressa in tutta Italia nei punti vendita Coin dov’erano in vendita 5.000 pezzi (in “limited edition”) di piumini di una nota marca al prezzo di soli 10 Euro.
L’iniziativa aveva scopo benefico e tutti i piumini sono stati venduti in poche ore.

Centinaia di persone, si sono messe in coda sin dall’alba davanti ai negozi Coin.
Il passaparola su Internet ha fatto tutto il resto.

3 donne su 4, a Natale faranno lo Shopping OnLine

3 donne su 4, a Natale faranno lo Shopping OnLine

Cosa compreranno online?
– Scarpe
– Abiti

Quale sarà il colore preferito?
– Nero

Brands preferiti?
– Marche Italiane

Idee e regali per Natale?
Si cerca sempre più su spesso sul web. Internet è ormai diventato indispensabile per tutti gli “e-shopper”.

Shopping online:
Il 75% di chi compra online e’ rappresentato da donne

Qual è l’età media?
– 25 – 50 anni

50 miliardi di Euro nel 2012 sarà il valore dell’economia italiana sul web

50 miliardi di Euro nel 2012 sarà il valore dell’economia italiana sul web

Praticamente è l’equivalente del 3% del P.I.L. italiano.

Il comparto dei giochi online ha un giro d’affari di 12,5 miliardi di Euro, e rappresenta il 25% del totale.

Quali saranno i settori che traineranno la net-economy italiana nel 2012?
– Viaggi (15 miliardi di Euro)
– Giochi OnLine (12,5 miliardi di Euro)
– Servizi Finanziari (10 miliardi di Euro)
– E-Commerce (8,7 miliardi di Euro)
– Sesso OnLine (3,7 miliardi di Euro)

La Reputazione OnLine (Web Reputation)? Meglio i Social Network rispetto ai Blog

La Reputazione OnLine (Web Reputation)? Meglio i Social Network rispetto ai Blog

Da un’indagine dell’Universita’ Cattolica e da Digital Pr chiamata “Brands Social Media”, si evidenzia che,

le imprese che hanno il blog aziendale, hanno capito che a poco serve averlo.
I social network battono i blog aziendali “autoreferenziali”.

I commenti degli utenti, valgono molto di più, di quello che scrive l’ufficio stampa, pagato dall’azienda. Ovvio è, che perde importanza il blog aziendale.

Causa crisi, le aziende, si sono “svegliate” e stanno iniziando a pensare in digitale.

Le aziende costruiscono la loro reputazione sul web:
– Facebook
– Twitter
– YouTube

100 aziende selezionate. Le più importanti del mercato italiano.

5 settori analizzati:
– Consumer Electronics
– Automobili
– Banche e Assicurazioni
– Retail e Grande Distribuzione
– Servizi

Fatturato Italia per i Siti Internet ad Ottobre 2011: Display ed Affiliate

Fatturato Italia per i Siti Internet ad Ottobre 2011: Display ed Affiliate

Fatturato Netto – DISPLAY: 38.858.000,00 Euro

Fatturato Netto – AFFILIATE: 25.082.000,00 Euro

Fatturato Netto – TOTALE: 63.940.000,00 Euro

Dati forniti dall’ Osservatorio FCP Assointernet

Note:
DISPLAY = In pagina + Fuori pagina + Video adv + Mobile advertising direct + Mobile advertising display + Newsletters/e-mail advertising + Altre tipologie.

AFFILIATE = Performance + Classified/Directories
I valori rappresentano i fatturati pubblicitari (aggregati per tipologia di prodotto) delle Concessionarie che dichiarano i propri dati all’Osservatorio FCP-Assointernet.

Per la tipologia Search il dato comprende il valore stimato dall’Osservatorio FCP-Assointernet del fatturato di Google.

Le Concessionarie che dichiarano i propri dati all’Osservatorio FCP-Assointernet sono: Adsolutions; Advit; Arcus; Banzai; Buongiorno; ClassPubblicità; Dada; Ed. Condé Nast; Finelco; Hearst; Hi Media; Leonardo ADV; Libero SRL; Manzoni; Matrix; Mediamond; Microsoft MSN.IT; Publikompass; Publitalia; Rcs; Reed Business; SEAT; Sipra; Sky Pubblicità; SPE; SPM; Sportnetwork; Tag Advertising; TGADV; Tiscali; Tradedoubler; WebAds; Websystem Il Sole 24 Ore; Yahoo!Italia.