Month: December 2011

Analisi degli Acquisti OnLine nel 2011 sul Web

Analisi degli Acquisti OnLine nel 2011 sul Web

La ricerca effettuata da: Nextplora: “Sbarcare il lunario su Internet”,
approfondisce le motivazioni e le modalità di utilizzo di Internet per gli acquisti online.

Analizza:
– La potenziale risposta alla crisi
– La ricerca dell’affare e del risparmio
– La semplice via di accesso alla soddisfazione di sfizi ed acquisti di impulso.

Internet viene scelto, degli intervistati, sempre più frequentemente per:
– Acquisto di biglietti aerei o del treno
– Reperire informazioni riguardo a orari,
– Tratte dei viaggi e prezzi (34%)
– Prenotare viaggi e hotel (32%)
– Comprare libri (32%)
– Comprare capi di abbigliamento (29%)
– Avere possibilità di accedere a beni introvabili nei negozi solitamente frequentati (36%)
– Trovare prodotti altrimenti inaccessibili senza sconti e promozioni online (23%)
– Ricerca di informazioni che permettano di non sbagliare acquisto (64%)
– Comparazione dei prezzi e la ricerca del più vantaggioso (56%)
– Sconti e promozioni riservate all’acquisto online (42%)
– Aste (34%)
– Fonte di risparmio (27%)

Altro dato interessante:
– il 61% degli utenti che acquistano prodotti e servizi online dichiara che non li avrebbe acquistati offline (nei negozi tradizionali)

I principali siti web visitati per effettuare acquisti:
– Negozi online (53%)
– Biglietterie ufficiali online (46%)
– Outlet virtuali (40%)

E-Bay, Amazon, Groupon e Bol: sono i siti più conosciuti, da parte degli utenti.

L’indagine, Nextplora Dynamic Survey Syste, è stata condotta su un campione di 1.026 intervistati rappresentativi della popolazione Internet dai 16 anni in su, mediane un auto-compilazione di un questionario strutturato online. L’acquisizione dei dati è stata effettuata mediante l’interfaccia C.A.W.I.

Google contro Expedia, Orbitz e Priceline per il business dei viaggi online

Google contro Expedia, Orbitz e Priceline per il business dei viaggi online

Google nel 2009 ha acquisito: ITA Software, che è una societa’ che fornisce dati sui voli.

Google “piglia tutto”.
La tentazione era grande… e fu così… che neppure Google ha saputo resistere per guadagnare quote di mercato nel settore dei viaggi online, che vale 110 miliardi di dollari.

La notizia è data dal WSJ (Wall Street Journal):
a partire da Dicembre 2011, Google offrirà ai navigatori,
anche i risultati delle ricerche sui voli aerei
.

I colossi (per ora) del settore: Expedia, Orbitz e Priceline hanno un coro unico espresso con:
“Google abusa del suo potere”.

Ad oggi, il 10-20% del traffico dei siti internet, degli attuali players dei viaggi online: Expedia, Orbitz e Priceline è generato proprio da Google stesso, mediante il motore di ricerca che gli utenti utilizzano per effettuare le proprie ricerche online.

Blackberry in vendita? Probabile offerta da parte di Microsoft e Nokia

Blackberry in vendita? Probabile offerta da parte di Microsoft e Nokia

Questo, è quanto afferma il WSJ (Wall Street Journal).

Male i risultati trimestrali di Reserach in Motion (la società produttrice del Blackberry)
Affondano i titoli quotati in borsa e negli ultimi giorni molti sono stati gli investitori che hanno chiesto:
1) cambi ai vertici
2) vendita totale della società che produce Blackberry

Le negoziazioni, mostrano la difficolta’ oggettiva da parte di Research in Motion, la società produttrice del Blackberry, che è entrata nel “mirino” di molte aziende disposte ad incorporarla:
Microsoft e Nokia, in primis.
Samsung e HTC, per alcuni accordi in merito alla licenza del nuovo sistema operativo prodotto.

Nonostante i “Top Managers” della società, come da copione, si siano affrettati a smentire queste “voci di corridoio”, il titolo, ha continuato a perdere valore.

il 52% degli italiani quando guarda la TV usa anche Internet

il 52% degli italiani quando guarda la TV usa anche Internet

In tanti pensavano che Internet “rubasse” del tempo alla tv ma così non è; semplicemente si sovrappone.

Secondo una ricerca a cura di Nextplora, il 52% deli italiani, mentre guarda la televisione, usa anche il computer connesso ad Internet ed il 31% utilizza anche i social network (ed il il 96% di questi risulta iscritto a Facebook).

In Italia sono oltre 21 milioni gli utenti iscritti a Facebook.

Il 40% degli italiani non ha mai usato Internet

Il 40% degli italiani non ha mai usato Internet

Questo è quanto affermano i dati di Eurostat, secondo cui solo il 13% degli italiani ha usato i servizi online della “burocrazia online”, contro il 28% nell’Unione Europea.

4 italiani su 10, con un’età compresa tra i 16 e i 74 anni non hanno mai usato il internet.

Niente web per il 40% degli italiani?
Strano ma vero.
La media Unione Europea: il 24% dei cittadini afferma di non aver mai navigato sul web.

E gli Acquisti online? In quanti li effettuano per fare shopping?
il 27% italiani
contro
il 58% della media dell’Unione Europea.

Se così fosse, tutti i dati Audiweb, andrebbero rivisti al ribasso.

Samsung, ha venduto: 300 milioni Smartphone nel 2011

Samsung, ha venduto: 300 milioni Smartphone nel 2011

Il prodotto più venduto nel 2011, è: Galaxy S II, con 10 milioni di pezzi venduti.

Secondo i dati di Strategy Analitics: Samsung, azienda sudcoreana, nel terzo trimestre del 2011, aveva venduto nel mondo 27,8 milioni di esemplari, superando la Apple (17,1 milioni).

300 milioni di Smartphone Samsung venduti nel mondo, è l’attuale record dell’azienda.

il 94% imprese italiane usa Internet, ed il 62,2% ha sito web

il 94% imprese italiane usa Internet, ed il 62,2% ha sito web

Lo comunica l’Istat, nel suo report sulle “Tecnologie dell’informazione e della comunicazione nelle imprese”.

Emerge che solo il 35% delle aziende che possiede un sito internet (62,2%) ha una interazione con l’utente, ed è in grado di offrire un servizio elevato in termini di fidelizzazione.

Il sito non e’ una “vetrina” di cui dimenticarsi.
Il 94,3% delle imprese con almeno 10 dipendenti dispone di una connessione Internet, ma nonostante ciò, solo il 35% delle aziende, è in grado di comprendere e di sfruttare al massimo le potenzialità che Internet è in grado d’offrire.

Incredibile, ma vero, alle porte del 2012, sembra di essere ancora nel 1998! E non va meglio con l’interazione con la P.A. (Pubblica Amministrazione).

Imparate ad usare Internet.
Ed assumete: SEO, Web Marketing Manager, che Vi possano aiutare ad aumentare i Vostri fatturati.

11 milioni: gli italiani che navigano su Internet con lo Smartphone

11 milioni: gli italiani che navigano su Internet con lo Smartphone

Questo è quanto affermano i dati Nielsen aggiornati al 3° trimestre 2011 presentati allo Iab Seminar a Fieramilanocity: gli italiani che utilizano internet con lo smartphone sono 11 milioni di persone.

Oggi gli smartphone si sono diffusi molto velocemente: il 50% dei telefoni cellulari utilizzati dagli italiani sono Smartphone. Fino a pochi anni fa quasi nessuno li usava.

Le vendite di Smartphone hanno superato di gran lunga i modelli dei cellulari “normali”.

Censis: il 53,1% degli italiani usa Internet

Censis: il 53,1% degli italiani usa Internet

L’utenza web nel 2011 ha superato la soglia del 50% della popolazione, arrivando al 53,1%:
87,4% giovani
15,1% anziani

Questo è quanto riporta il 45° Rapporto annuale del Censis sulla situazione sociale dell’Italia che evidenzia come sia l’utente a scegliere e stabilire i tempi in base alle proprie esigenze.

Utilizzi del web:
– Cercare una Strada o una Localita’ (utilizzando le mappe digitali): 37,9%
– Ricerca ed Ascolto di Brani Musicali (soprattutto da parte dei giovani): 26,5%
– Home Banking: 22,5%
– Pratiche con Uffici Amministrativi: 9,7%
– Prenotare una Visita Medica: 3,9%

I giovani si differenziano dagli altri in modo significativo:
– Ascoltare Musica: 52,5%
– Trovare le Strade: 46,5%
– Guardare Film: 34%

La ricerca di lavoro attraverso la rete, e’ la 4° attivita’, per ordine di rilevanza, che i giovani svolgono sul web.

Il dato rilevato a livello nazionale e’ pari al 12,3%,
che sale al 26,8% tra i giovani.
(sia fra i giovani che hanno già un lavoro che tra quelli che non intendono cercarlo, perche’ ancora studenti o per altri motivi).

41% è il tasso di utilizzo di Internet per la ricerca di un lavoro proprio tra i non occupati.

Oltre 2,3 milioni di siti .it registrati

Oltre 2,3 milioni di siti .it registrati

Questi sono i dati resi noti dal Nic.it (Registro.it) (l’anagrafe dei domini nazionale dell’Istituto di informatica e telematica (Iit) del Cnr di Pisa).

La media è di circa 42.000 registrazioni al mese (rispetto ai 36.000 del 2010).
Circa il +17% è l’aumento medio mensile delle nuove registrazioni con dominio .it